Laser per curare la perimplantite Cosa può fare il laser per la cura della perimplantite ? Innanzitutto partiamo da un presupposto, la perimplantite, così come la parodontite, ha origine batterica da cui si ha l’infiammazione. La progressiva necrosi dei tessuti molli colpiti e il riassorbimento dell’osso alveolare che, a suaContinue Reading

Idropulsore dentale L’idropulsore dentale, irrigatore od anche doccetta è uno strumento per l’igiene orale domiciliare che, con un micro getto d’acqua regolabile, rimuove le piccole particelle di cibo rimaste trai denti dopo il pasto. In commercio ne esistono di vari formati e marche (Oral-B, Braun, Philips etc.) ma, generalmente, quasiContinue Reading

Tasche gengivali Le tasche gengivali sono il risultato dell’aumento di profondità del solco gengivale, sono vere e proprie tasche che corrono tra il dente e la gengiva ad esso non più adesa. In condizioni di salute, il solco gengivale ha una profondità di circa 3 mm ed in questa sedeContinue Reading

Intervento chirurgico per la parodontite L’intervento chirurgico per la parodontite rappresenta l’ultima ratio da parte del dentista per risolvere la patologia in atto ed è posta in essere quando le terapie classiche non raggiungono il risultato sperato e quando la malattia parodontale ha raggiunto un grado tale da aver creatoContinue Reading

Come curare la piorrea La parodontologia moderna offre differenti terapie per curare la piorrea tutte mirate a salvare i denti compromessi anche in modo grave ed a ripristinare lo stato di salute delle gengive che li circondano. Accanto alle terapie tradizionali descritte nel paragrafo successivo abbiamo nuove metodologie che stannoContinue Reading

La visita parodontale La visita parodontale, detta anche esame parodontale, consiste nella raccolta di dati da parte del dentista o parodontologo per formulare una diagnosi corretta in base alla situazione in cui si trova il paziente affetto da gengivite o parodontite, pianificare un’efficace terapia per risanare la bocca in esameContinue Reading

Gengive che si ritirano è possibile fermarla? La cura della recessione gengivale o gengive ritirate può essere non-chirurgica (ablazione del tartaro, igiene orale professionale e levigatura radicolare) oppure indotta da un mini intervento di chirurgia orale (levigatura radicolare a cielo aperto). Si verifica recessione gengivale quando il margine della gengivaContinue Reading

La parodontologia definisce la recessione gengivale, detta anche ed impropriamente “gengive ritirate” come lo spostamento verso il margine apicale del tessuto gengivale che normalmente circonda il colletto del dente. In parole più semplici si riscontra recessione gengivale quando: nell’arcata inferiore le gengive si spostano verso il basso mentre nell’arcata superioreContinue Reading

Con il termine gengivite si intende l’infiammazione delle gengive che risultano gonfie, arrossate e tendenti al sanguinamento spontaneo. Tale patologia dei tessuti gengivali è causata dall’accumulo della placca batterica non asportata con le manovre di igiene dentale domiciliare. I batteri si annidano all’interno del solco gengivale (tra dente e gengiva) eContinue Reading

La radiografia endorale è un esame di radiologia odontoiatrica che permette al dentista di avere informazioni dettagliate ma circoscritte ad uno od, al massimo, 3 denti il tutto su una lastra di piccole dimensioni (detta anche lastrina endorale). La parola “endorale” sta a significare che la lastrina che riceve leContinue Reading

La parodontite è una grave infiammazione del parodonto ovvero degli elementi che sostengono il dente quali la gengiva, il legamento parodontale e l’osso alveolare. Si manifesta a causa della placca batterica sedimentata che infiamma le gengive senza comportare dolore e con sintomi come sanguinamento, gonfiore gengivale, alitosi e, nei casiContinue Reading

Curare la parodontite prevede, in primissima battuta, la pulizia profonda e professionale dei denti del paziente che si concretizza nell’asportazione del tartaro sopragengivale (cioè quello visibile) utilizzando due strumenti in particolare: l’ablatore ad ultrasuoni ed uno strumento manuale chiamato scaler. A seguire, abbiamo la rimozione del tartaro che sta sottoContinue Reading